giovedì 5 gennaio 2017

PRODOTTI FINITI DI DICEMBRE

Ciao a tutti ! Come ogni mese torna il consueto appuntamento con i prodotti terminati. Chi mi segue da più tempo noterà che ci sono alcuni “evergreen” che compro e ricompro periodicamente perché non ne posso fare a meno e su cui non mi soffermerò particolarmente per non annoiarvi.




Fria Utility Baby: le solite salviette che da anni fanno tappa fissa nel mobile del mio bagno. Le termino ogni mese e rimangono le mie preferite perché non irritano, non bruciano e sono ottime per molti utilizzi (oltre a quello classico, ovviamente).
Fria Struccanti Effetto Night Calming: acquistate in offerta da Acqua&Sapone, non mi sono dispiaciute ma nemmeno mi hanno fatto impazzire. Pur essendo imbevute di olio di argan, non riescono a rimuovere completamente il trucco occhi mentre se la cavano egregiamente con i rossetti. In breve, costituiscono un buon primo step per togliere il grosso del make-up viso. Lasciano una lieve patina untuosa (presumo dovuta all’olio di argan) che va assolutamente risciacquata e hanno una profumazione che non mi entusiasma granché. Tuttavia sono delicatissime, non bruciano gli occhi e non provocano arrossamenti per questo le ritengo sufficienti anche se quasi certamente non le ricomprerò. 
Biopoint Maschera Nutrizione Intensa: quello che vedete sulla foto è il formato da viaggio che ho trovato con una rivista. È una maschera per capelli secchi e sfibrati a base di olio di tsubaki e burro di karité. Io l’ho utilizzata dopo ogni shampoo come balsamo (e non come maschera last-minute da applicare una tantum) e mi è piaciuta molto perché lasciava i capelli belli morbidi e districati. Non me li appesantiva assolutamente e mi aiutava tantissimo a nutrire le lunghezze che ho sempre secche e crespe. Potrei anche pensare di ricomprarla perché mi son trovata davvero bene, è un prodotto assolutamente valido.
Palmolive Gourmet Chocolate Passion: bagnoschiuma comprato solo ed esclusivamente per il profumo paradisiaco. A differenza di molti altri bagnoschiuma al gusto di cioccolato, questo contiene davvero burro di cacao ed estratto di cacao e già questo è un notevole punto a suo favore. Il profumo è intenso, di vero cioccolato e persiste a lungo senza risultare mai eccessivamente stucchevole. La texture non secca la pelle ma ha un grosso difetto: la scomodità. Non ho mai visto un prodotto con una consistenza di questo tipo, oserei definirla “budinosa”. Sembra davvero di farsi la doccia con del budino e la cosa peggiore è che il prodotto esce dal flacone a pezzi ed è difficile separarlo e prenderne la giusta quantità. Sembra quasi un organismo semi-vivente, che si sposta in blocchi formando ammassi inscindibili. Si deposita ovunque ed è talmente compatto che fa davvero fatica a sciogliersi a contatto con l’acqua. Insomma, sarebbe un prodotto perfetto se non fosse per la consistenza terrificante! 
Neutromed Detergente Intimo Freschezza: è il mio detergente intimo preferito. Lo compro a pacchi ogni volta che lo trovo in offerta (anche se è piuttosto economico già di suo) perché è perfetto per le mie esigenze ed è uno dei pochi prodotti che non sento l’esigenza di cambiare periodicamente. Contiene anche tè verde, un ottimo antibatterico naturale. Molto indicato anche durante il ciclo e per chi pratica sport. 
Garnier Ultra Dolce Balsamo all’Olio di Avocado e Burro di Karité: ho provato innumerevoli balsami nella mia vita ma questo resta sempre e comunque il migliore di tutti. È l’unico che soddisfi pienamente i bisogni della mia chioma riccia, crespa e secca. Districa istantaneamente, nutre a fondo e combatte l’effetto crespo regalandomi dei capelli morbidi e setosi, dei ricci disciplinati ed elastici. Non contiene siliconi.
Omia Laboratoires Crema Corpo Erboristica all’Olio di Argan: l’ho ricomprata più volte perché mi piace da matti e ne ho già una di scorta nel mobiletto del bagno. Nutre a fondo senza ungere, si assorbe abbastanza in fretta e lascia la pelle morbida ed elastica per ore. Ha una consistenza cremosa perfetta, né troppo burrosa né troppo fluida. Ottimo il rapporto qualità-prezzo, INCI ottimo. 
Pupa Professionals BB Cream + Primer: mi è stata inviata dall’azienda tempo fa, l’ho utilizzata fino all’ultima goccia con grande piacere. Pur essendo un prodotto altamente siliconico (funge anche da primer) non mi ha assolutamente causato imperfezioni né sfoghi cutanei o punti neri. Il colore che avevo io, light, si fondeva perfettamente con il mio incarnato e mi aiutava a minimizzare le imperfezioni già esistenti, coprendo quasi totalmente le vecchie macchie e uniformando alla perfezione il colorito. Non si lucidava nemmeno dopo tante ore, conservando sempre il suo finish matt. È un prodotto che mi è piaciuto veramente moltissimo nonostante inizialmente lo avessi sottovalutato, lo consiglio a chi come me ha la pelle mista/grassa che tende a lucidarsi facilmente e che è soggetta a frequenti impurità. 
Essence Pro White Studio Hardener: base trasparente indurente, anti-ingiallimento. Protegge le unghie, previene le macchie dovute all’applicazione di smalti scuri e soprattutto mi aiuta a farle crescere evitando che si spezzino perché troppo deboli. Ottimo usato da solo perché dona alle unghie un piacevolissimo effetto gel, il sottotono azzurrino contrasta perfettamente l’eventuale giallo dell’unghia. Pessimo, però, se usato come base per altri smalti poiché impedisce al colore di “aggrapparsi” e questo fa sì che nel giro di 24 lo strato di smalto si sfogli completamente venendo via per intero. Sto usando la seconda confezione ma sicuramente non lo riprenderò.
Splend’Or Balsamo ai Fiori di Mandorlo e Karité: non l’ho utilizzato come balsamo vero e proprio (troppo blando per me) bensì per il co-wash. Il motivo per cui questo mese vedete solo una minitaglia di shampoo tra i prodotti finiti è proprio legato al fatto che per quasi tutto il mese di dicembre ho voluto testare il co-wash, realizzato con questo balsamo, accantonando così gli shampoo classici. Sono giunta alla conclusione che il co-wash NON fa proprio per me e sono prontamente tornata agli shampoo tradizionali. Questo balsamo, comunque, è un po’ troppo leggero per i miei capelli mentre è ottimo per chi ha necessità meno drastiche delle mie. Mia mamma, ad esempio, che ha dei capelli corti e molto spessi, ci si trova splendidamente. 
Essence MySkin Crema Mattificante: comprata la scorsa estate quando avevo un disperato bisogno di una crema mattificante, è stata una delusione totale. Invece di opacizzare mi provocava ancora più oleosità, al punto che dopo nemmeno mezz’ora sembravo un fritto misto. Riciclata come crema notte invernale non mi è dispiaciuta ma comunque non la consiglio assolutamente perché non fa quello per cui è stata concepita. Bocciata. 
Cien Crema Mani alla Calendula: crema mani appartenente alla linea eco-bio prodotta dalla Lidl, mi è piaicuta da morire! Idrata e nutre a fondo senza ungere anche se ho notato che ci mette qualche minutino ad assorbirsi. Lascia le mani belle vellutate e profumatissime. Costo irrisorio, certificazione Natrue, facile reperibilità, INCI perfetto. Non lasciatevela scappare!
Labrosan Burrocacao alla Gianduia – al Cioccolato Bianco: i 2 euro peggio spesi della mia vita. Ve li ho già mostrati anche su instagram in riferimento ai prodotti bocciati del mese di dicembre e qui mi ripeterò dicendo che su di me si sono rivelati pessimi. Mi hanno distrutto le labbra facendomele prima gonfiare e arrossare e poi screpolare. Riciclati come burro per i piedi, non li consiglio assolutamente. Peccato per la profumazione golosissima! 
Rilastil Burrocacao: per me è tra i migliori burrocacao esistenti in commercio. Acquistato in farmacia, nelle situazioni d’emergenza (vedi sopra) mi risolve tutti i problemi. Pur contenendo cera microcristallina (derivato del petrolio) fa egregiamente il suo dovere e protegge le labbra a lungo, lasciandole morbide e nutrite. Non resta in superficie creando semplicemente una barriera, ma penetra completamente e questo fa sì che una sola applicazione sia sufficiente per diverse ore. Profumazione classica di burrocacao, piacevolissimo. Sicuramente lo riprenderò. 
Pantene Shampoo Linea Classica: ho finito la seconda confezione (la prima il mese scorso) e sinceramente devo ammettere che più lo uso e meno mi convince. Non mi piace l’odore, né la consistenza che è eccessivamente corposa. In realtà è talmente corposa che ne basta veramente una quantità minima, ovviamente diluita con acqua, per ottenere un buon risultato. Lava piuttosto bene, in effetti, è il risultato finale non è per nulla male ma ha un odore talmente intenso che mi rende impossibile acquistarlo in full-size.
Garnier Acqua Micellare Fresh: ve ne ho parlato infinite volte praticamente ovunque e quindi non mi dilungherò. La compro e ricompro da mesi perché è validissima e ha un rapporto qualità-prezzo ottimo. Strucca tutto, pulisce a fondo e purifica senza seccare e senza provocare bruciori. Perfetta chi, come me, soffre di pelle grassa e impura e desidera un prodotto che porti via fino all’ultima traccia di make-up, anche quello che si nasconde dentro i pori e che i detergenti normali non riescono a portar via. 
BotaniKa Naturalmente Tonico Detergente ai Fiori Marini e Zenzero: buon prodotto, prezzo conveniente, reperibile in tutti i supermercati MD. Rinfresca la pelle e ultima la pulizia del viso aiutando anche a richiudere i pori. Perfetto per chi è zenzero-addicted e per chi cerca un prodotto con un INCI decente. Mi è piaciuto di più rispetto a quelli della Cien (sia quello rosa che quello blu) ma continuo a preferire il tonico all’acqua alle rose della Robert’s perché non ho visto gli effetti compattanti e umettanti che il Robert’s invece mi dà. 
Cien Contorno Occhi alla Melagrana: ve ne ho parlato in modo approfondito nel post relativo alla skin-care mattutina. È un contorno occhi molto leggero, che si asciuga velocemente lasciando la pelle morbida ma non appiccicosa. È perfetto da utilizzare al mattino prima del trucco perché aiuta a preparare la palpebra rendendola morbida e liscia, senza però interferire con i prodotti successivi. Certificato Natrue, INCI perfetto, contiene ingredienti antiage che molte crema contorno occhi più costose non hanno. Da provare!
Essence Cipria Pure Skin Anti-Spot: NO, NO, NO. Non opacizza, non fissa, non aiuta a tenere sotto controllo la lucidità, altera il colore della base precedentemente realizzata ed è pure piena di parabeni…insomma, NO! Da evitare. 
Maybelline Fondotinta Satin Liquid: buona la coprenza, bello l’effetto satinato. Prime impressioni positive che dovrò senz’altro approfondire con altri campioncini per capire se potrebbe essere adatto al mio tipo di pelle mista/grassa o no. Vi terrò aggiornate!
Bene ragazze, anche per questo direi che è tutto con i prodotti finiti. Spero che questo post vi possa essere stato d’aiuto e che vi possa aver dato qualche spunto interessante. Per qualsiasi domanda, scrivetemi pure  un bacione


Nessun commento:

Posta un commento